venerdì 9 giugno 2017

Alberto MERCIAI

Nato a Livorno, disputa in bianconero solamente la stagione 1929-30, totalizzando sei presenze. Fa il suo esordio contro la Pro Vercelli il 3 novembre 1929 in una roboante vittoria per 6-1. «Spostato Munerati alla mezz’ala sinistra – scrive “La Stampa” inserito Varglien alla mezz’ala destra, e immesso nella linea Merciai, la prima linea prese un’andatura sciolta che la portò subito a farla da padrone sul campo. V’erano in questa linea la classe di Orsi, le buone doti di Merciai, l’impeto di Varglien e le eccezionali condizioni di forma di Munerati che influivano sul tono del giuoco: ma vi era principalmente il giuoco basso che faceva sentire il suo effetto». Gioca la sua ultima partita contro il Milan, il 4 maggio 1930, terminata 1-1: «Al secondo della ripresa – si legge sempre sulla testata torinese – la Juventus ebbe a portata di mano il secondo successo: un lungo rimando lanciò Merciai il quale traversò regolarmente; Orsi in piena corsa, alzò incredibilmente il pallone da un paio di metri In questa occasione fallita, la Juventus perse la vittoria». Così lo descrive Caminiti: «L’ala destra Alberto Merciai, di cui si ricordano le robustissime volate con cross altrettanto robusti e la giocondità del carattere, ma soprattutto che in campo si faceva precedere dal suo... naso».

Nessun commento: