sabato 10 dicembre 2016

Giuseppe TORRIANI


Nato a Milano, il 10 dicembre 1904, fu prelevato dal Legnano, nel 1925, insieme ad Allemandi. Torriani giocò due stagioni piene con la Juventus e fu, insieme ad altri valorosi bianconeri, l’artefice della vittoria dello scudetto 1925-26. Il suo ruolo era quello di ala: dapprima, per un certo periodo nel quale mancava Vojak, fu costretto a schierarsi sulla fascia destra (con Fenili all’ala sinistra), poi andò a occupare il suo vero posto, che in verità stava tra l’ala e l’interno, alternandosi con l’ungherese Férénc Hirzer, la famosa Gazzella.
Torriani è stato giocatore di altissimo rendimento: non era molto alto, ma possedeva fasce muscolari eccezionali. Resistente alla fatica, specie sui terreni pesanti, velocissimo, dotato di un tiro potente; ma era soprattutto l’uomo dell’ultimo passaggio, mandando in rete con superiore maestria ora il già citato Hirzer, ora il centrattacco Pietro Pastore.
Lascia la Juventus nell’estate del 1927, dopo averne indossato la maglia per cinquantasei volte e aver realizzato cinque goal.

Nessun commento: