venerdì 24 giugno 2016

Rey VOLPATO

Febbraio 2005: la Juventus Primavera vince il suo sesto Torneo di Viareggio. Tante future stelle fra i giovani bianconeri, da Giovinco a Marchisio, da Criscito a De Ceglie. Ma c’è una stella più luminosa di loro, uno che sembra già pronto per una carriera da campione: Rey Volpato. Che di quella squadra è il centravanti e bomber. Nato a Dolo, il 27 agosto 1986, nell’estate del 2004 si trasferisce in riva al Po: «Arrivare alla Juventus è stata una gioia enorme per me, quando l’ho saputo ho fatto salti di gioia. Il mio obiettivo è quello di far bene con la Primavera, un gruppo del quale fanno parte alcuni ragazzi che ho conosciuto in Nazionale, come Masiello, Volpe e Criscito, ma sono sicuro che presto entrerò in sintonia anche con tutti gli altri. La Prima Squadra? Sarebbe un motivo di orgoglio essere chiamato ogni tanto ad allenarmi con tutti questi campioni. Quindi anche con il mio conterraneo Alessandro Del Piero. Al momento non ho ancora avuto il piacere di conoscerlo: non vedo l’ora!». Gli osservatori vedono in lui grandi qualità e Capello lo aggrega spesso agli allenamenti della Prima Squadra, nella quale esordisce in Coppa Italia, nel match contro l’Atalanta. Poi, per maturare, viene mandato in prestito al Siena.

Nessun commento: